Ernesto Rossi

Relatori: Davide Giacalone

Dopo il delitto Matteotti Ernesto Rossi pubblicò, con i fratelli Rosselli e G. Salvemini, il foglio clandestino Non mollare!. Dopo l’arresto fu condannato dal tribunale speciale a venti anni di reclusione, ne scontò nove e fu poi confinato a Ventotene, dove con A. Spinelli elaborò le basi teoriche del movimento federalista europeo. A tracciarne il profilo è Davide Giacalone della Fondazione Luigi Einaudi.

Tags:

Condividi con